“Una fiaba moderna…” di Francesca Romana Grasso

Ad Arezzo ho scoperto animali di carta che sostavano presso Galleria 33, uno spazio appena aperto che ossigena la strada accogliendo arte, offrendola allo sguardo del passante più attento e di quello distratto. Un luogo che mi risveglia simpatia e ammirazione verso Tiziana Tommei, che lo ha voluto aprire in tempo di crisi economica, politica, culturale, educativa ed estetica.

L’ambiente mi commuove come un fiore in mezzo all’asfalto. Respiro aria di partigianato culturale.
In questi giorni è in scena Fiabe di carta, prima personale di Mauro Seresini, milanese, visitabile fino al 28 aprile, che mette in scena zoomorfie reali e fantastiche.

Realtà e fantasia, scultura e carta.

Francesca Romana Grasso
Edublog
edublog