sandro del pistoia _ art adoption new generation

fullsizerender13

memento

[...]

Riporto a seguire un estratto dal testo da me redatto nel 2015 per introdurre il lavoro dell’artista in luogo di una sua personale da me curata. Torno a proporlo e lo dichiaro apertamente in quanto l’opera presentata in questa occasione, con il testo che l’accompagna firmato dall’autore, trova una corrispondenza diretta e forte con le parole già scritte. Lo faccio perché fermamente convinta oggi, ancora più di due anni fa, che il fulcro della ricerca di questo autore si trovi oltre la perfezione e la bellezza visibile delle sue creazioni, in una sostanza di natura incorporea, intangibile, concettuale e spirituale.
Entelechia. Secondo Aristotele ogni organismo si sviluppa e si evolve in base ad una finalità interiore. Realizza se stesso in base ad una meta contenuta già in sé, in potenza, e lo fa secondo codici interni. La materia torna spirito, in armonia con le leggi della Natura, con l’ordine del Creato, in quanto parte di quella che i platonici indicavano come “anima del mondo”. Sandro del Pistoia studia i materiali, sperimenta l’ordine della dimensione fenomenica e della scienza, ma la sua ricerca non riguarda la realtà fisica. Egli libera la materia da tutto ciò che è superfluo per arrivare in profondità, all’essenza e all’anima delle ‘cose’.

[...]

Sandro del Pistoia. Nato a Viareggio nel 1975. Nel 2006 avvia la sua carriera artistica con la partecipazione alla XII Biennale Internazionale di Scultura di Carrara. Nello stesso anno partecipa a “Cities From Below” e a “Interazione e conflitti”. Nel 2011 con il progetto “Fatto a Mano for the Future” entra nella collezione FENDI. Collabora con l’artista Giuliano Tomaino per il Galata Museo del Mare a Genova e per il CAMEC di La Spezia. Nel 2012 entra nella collezione C.A.V. Centro Arti Visive a Pietrasanta. Nel 2013 la personale “Continente” presso la Galleria Margini di Massa, gli vale una commissione per una grande installazione presso il Museo Civico del Marmo a Carrara. Nel 2014 è a Shanghai, dove lavora per SWATCH. In Cina il suo lavoro è esposto presso How art Museo di Wenzhou e presso la galleria “ArtThat Koca Art Space”. Collabora con Galleria Pantocrator e Spazio Lavit. Lavora a Pietrasanta.

[tiziana tommei]