Jennifer Crisanti

Jennifer Pérez Crisanti è nata nel 1976 a Calgary, in Canada.
Inizia a dipingere da autodidatta all’età di diciassette anni, manifestando da subito l’interesse per la rappresentazione della figura umana. A vent’anni si trasferisce per un anno in Giappone, dove entra in contatto con l’artista Tony Wong. Rientra poi in Canada e avvia la sua carriera espositiva: l’esordio risale al 2001, presso la Cube Gallery a Calgary, all’interno della collettiva “The Reflected”. Seguono le mostre “New paintings and drawings” (2002), “My Reflection” (2003), “New Contemporaries” (2004) e Visual Candy (2005). Il 2004 è l’anno della sua prima mostra personale in Canada, “Making beautiful/when logics die”, alla quale segue “In & out love” (2005). Nel 2005 si trasferisce in Spagna, a Madrid, dove frequenta lo studio del pittore Juan Gomila. Nel 2006 a El cabo Del Gatos tiene la personale Retratos. Nel 2011 torna sulla scena artistica con la mostra personale “Gigi Crisanti. View into a visionary’s closet”, presso Claudio Coello, a Madrid. Dal 2012 abbandona il mondo della moda per dedicarsi esclusivamente alla pittura. Nel medesimo anno tiene la personale “Oscillate Calmly. An Installation of paintings and drawings” in The Gin Room Madrid, a cui segue “Zombies”, a Ramses, Madrid. Nel 2014 si sposta in Italia, a Cortona. Espone a Palazzo Casali a Cortona nell’ambito de Mostra internazionale di Arti visive Omaggio a Gino Severini-Premio città di Cortona e inoltre in una serie di personali: “Una mirada en mi interior, una evolución, un viaje” a Valladolid, “Looking for Ilena” a Cortona e infine presso Hangar Fantacci Design a Prato. Nel febbraio del 2015 tiene la personale “Ruby Woo” presso Galleria 33 ad Arezzo. Nello stesso anno espone a Ferrara all’interno della collettiva “Alchimia”. Ad ottobre presenta nel suo Atelier a Cortona la personale “UnderMySkin”. A dicembre è in mostra a Roma presso MGallery di La Griffe Luxury Hotel. Nel giugno del 2016 torna in mostra presso Galleria 33 con la personale “Tradition is dead (part one)” a cura di Tiziana Tommei.
Le sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private, in Canada, Spagna, Asia, Europa e Nord America. Vive e lavora tra Cortona, Calgary e Madrid.

!cid_32809EE0-97FB-4F5A-A184-9DEDFF8B0536@homenet_telecomitalia
!cid_6DD66ECB-82A3-4516-8522-0A6D207C85D6@homenet_telecomitalia!cid_1F2847A6-0509-4FEA-839D-4F6342EA99A6@homenet_telecomitalia